E’ arrivata lì dove deve stare.

Oggi abbiamo incontrato Paola e Claudio.

Due persone semplici e immense.

Osservandoli trovi Giulio in ogni loro sorriso.

Ascoltandoli trovi Giulio ad ogni cambio di tono di voce.

Non trovi rabbia nelle loro parole. Sarebbe capibile. Ma non la trovi.

Tutto il male del mondo te lo appoggiano lì, sul tavolo davanti ai loro piedi.

Lo descrivono con freddezza come se quel “tutto il male del mondo” domattina potesse capitare a me. 

Ed è così, potrebbe capitare anche a me. Chiedono verità per loro. Chiederebbero lo stesso per me. Con la stessa forza.

Girovagando nei ricordi di Giulio bambino l’amore ritorna e travolge. Loro e noi. Un bambino che si nutriva delle parole dei più grandi senza sapere che alcuni di “quei grandi” lo avrebbero tradito, dimenticato facilmente facendosi i conti in tasca e girando lo sguardo altrove.

Un amore semplice e immenso quello di Paola e Claudio.

Quella cornice gialla ha ospitato i nostri sorrisi, ha ingabbiato i nostri pensieri prima di lasciarli volare al cielo, prima di correre con Giulio nella testa.

E’ arrivata lì dove deve stare. Lì dove serve la nostra energia. Lì dove deve tornare la verità e la giustizia.

A casa Regeni.

Comments

comments